Top cucina quarzo: quale colore scegliere?

0

Quando si valuta il materiale con cui rivestire il piano cottura della cucina non si considera soltanto la resistenza, il costo e lo stile ma anche il colore. Infatti, per quanto sia fondamentale scegliere un materiale valido, impermeabile e durevole in grado di resistere ai graffi, anche l’occhio vuole la sua parte e per questo il colore è fondamentale.

Per scegliere quello più adatto, ti consigliamo di prendere in considerazione questi aspetti:

  • Stile e colore: che tipo di cucina hai scelto? Moderna, classica, country, industrial… al giorno d’oggi i cataloghi dei rivenditori di cucine sono sempre più ricchi di alternative. Lo stile però è determinate, oltre al colore dei mobili e al tipo di finiture. Se, ad esempio, hai scelto di mettere le maniglie sui mobili, potresti abbinare il colore del piano di lavoro alle maniglie e, perché no, magari anche al battiscopa, creando un’armonia decisa. Adesso vanno molto di moda cucine bianche con rifiniture nere in cui è presente un contrasto evidente di colori che però, nell’insieme, funziona perché sono ben distribuiti: cucina bianca, piano cottura, battiscopa e maniglie nere o grigio scuro.
  • Luminosità della stanza: la luce è essenziale, specialmente in cucina. Anche se ormai ci sono ottimi sistemi di illuminazione, soprattutto a led, consigliamo sempre di valutare l’illuminazione e la grandezza della stanza. Se la tua cucina è un open space con il salotto oppure è grande, composta da un’isola o penisola ed è ben illuminata, puoi tranquillamente scegliere colori scuri per il piano cottura. Diversamente, meglio orientarsi su colori più soft per non appesantire troppo l’ambiente, soprattutto se i mobili della cucina sono in tonalità scure.

Colori e finiture degli agglomerati di quarzo

Con gli agglomerati di quarzo è possibile scegliere tra una vasta gamma di colorazioni e finiture. Quelle più amate e particolari sono:

  • Venati: l’effetto venato ricorda molto il marmo. È una finitura molto elegante e delicata, disponibile su sfondo bianco, nero e grigio.
  • Stardust: questa colorazione è chiamata così perché contiene delle graniglie che luccicano, proprio come se fosse stata aggiunta della polvere di stelle. Non pensare che l’effetto sia eccessivo, anzi, risulta molto fine, specialmente perché va a dare un tocco di luminosità in più, diventando il giusto compromesso per chi desidera un piano cottura scuro ma senza esagerare.
  • Tinta unita: la tinta unita è sempre un classico intramontabile. Sulle tonalità più chiare come bianco, crema, rosa, beige oppure più scure come grigio, nero, marrone e verdone.
  • Weave: l’effetto onda increspata è davvero particolare, per chi ricerca un effetto 3D in grado di mettere ancora più in risalto il piano cottura.

Agglomerati di quarzo Santamargherita

Presso l’azienda veronese Santamargherita puoi trovare tantissimi colori di agglomerati in quarzo per dare al piano cottura della tua cucina il look che più desideri. Oltre al colore infatti, puoi scegliere anche la finitura – lucida, spazzolata, anticata, levigata – e la dimensione delle mattonelle. Puoi contare sull’alta qualità dei materiali, resistenti ai graffi, con basso livello di assorbimento e facilmente igienizzabili. Vieni a trovarci per dar vita alla cucina dei tuoi sogni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here