Come funziona mastoplastica per aumentare il seno: tutto quello che devi sapere

0

Una delle operazioni più richieste in assoluto al chirurgo plastico Roma è la cosiddetta mastoplastica additiva che serve per aumentare la taglia del seno. Ti diamo alcune informazioni generali che dovresti conoscere prima di sottoporti all’operazione.

Quando operare

Si procede con l’operazione quando il seno è sproporzionato con il resto del corpo. Se una persona vive male il seno piccolo e lo avverte come un difetto molto grande, tanto da perdere la fiducia in sé stessa, allora è meglio considerare l’operazione chirurgica. Il seno è un simbolo universale di femminilità e sensualità e le donne che hanno una misura piccola spesso si sentono svantaggiate.

Non è detto che un seno piccolo sia sempre da operare, poiché una donna può esser considerata belle e sentirsi a suo agio lo stesso.

Come si svolge l’operazione

L’operazione di mastoplastica additiva si svolge con anestesia generale, senza intubazione e in regime di day hospital in modo che la paziente torni a casa dopo l’operazione. Solo nel caso in cui si verifichino complicazioni durante l’operazione, è previsto il ricovero per l’osservazione notturna.

Dove mettere le protesi

Si usano delle protesi in gel di silicone perché sono quelle che meglio riproducono la consistenza del seno vero. Le protesi possono avere una forma a goccia, detta anatomica perché simile al seno naturale, oppure rotonda. La misura della protesi va studiata in base agli altri parametri corporei, non si esagera perché un seno troppo grande è innaturale. L’obiettivo è avere un seno proporzionato per altezza, peso, girovita, fianchi, etc.

Il chirurgo plastico Roma deve valutare con attenzione dove sistemare le protesi per ottenere il risultato ottimale. Si inserisce al protesi o dal cavo ascellare o da sotto il seno. La decisione riguarda anche la posizione rispetto al muscolo grande pettorale: se la protesi è sistemata sopra, il movimento del seno sarà molto naturale ma potrebbero intravedersi i bordi. Se, invece la protesi viene messa sotto, i bordi sono ben nascosti ma il seno sarà più statico.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here